Sopravvissuti ai traumi infantili provocati dai cartoni animati giapponesi